mercoledì 30 settembre 2015

Il padre-padrone

Ho sentito donne chiedere un aiuto domestico pagato con il proprio stipendio, e uomini rispondere che non ce n'è bisogno, visto che possono benissimo pulire la casa da sole.

Ho visto donne sospirare davanti ad un robot da cucina, e uomini rispondere melliflui che la loro pasta in casa è troppo buona per rovinarla con un robot da cucina.
"Ma impiegherei solo cinque minuti!", hanno ribattuto timidamente loro, "anziché un'ora intera!"
"Tanto non lavori, quello che impieghi è uguale"

Ho sentito donne impazzire di desiderio per un oggetto inutile, e uomini incorruttibili rispondere che non c'è bisogno di sperperare come al solito i loro soldi.

Ho visto uomini controllare per filo e per segno le spese della carta di credito, chiedendo giustificazioni per ogni voce, e domandare se erano davvero necessarie le calze nuove.
Donne rosse di rabbia ribattevano a vuoto, come un bimbo che tira pugni all'aria mentre l'adulto di turno lo trattiene dalla fronte.

Ho sentito donne chiedere consigli alle amiche sul pranzo, perchè il proprio uomo si aspetta un primo-secondo-contorno e dolce ad ogni pasto, e comunicare fra l'orgoglioso e il disperato che ogni giorno devono cucinare in questo modo per farlo contento.

Ho sentito donne esternare i propri sogni al proprio compagno, e ho sentito uomini rispondere, come si fa con un bambino troppo fantasioso, che non c'è alcun bisogno di cambiare le cose, e che va già tutto bene così.

Ho visto uomini rincasare in camicia e cravatta e buttarsi sul divano stanchissimi, e donne all'ottavo mese precipitarsi a mettere a posto le loro scarpe, fra il sugo da girare e un piccolo moccioso urlante a cui soffiare il naso...

Uomini innamorati, o per lo meno così credono.
Uomini buoni, bravi, con un grande rispetto di sè.
Ma solo di sè!
Perché questi uomini non sanno cosa sia il rispetto della propria donna, non sanno cosa significhi amare la propria donna e probabilmente non hanno capito che cosa sia un Vero Uomo.

Ho visto donne chinare la testa e lasciarli fare, lasciarli dire, convinte che sia giusto così.
Donne innamorate, o per lo meno così credono.
Donne buone, brave, con un grande rispetto per il proprio marito.
Ma solo per lui!
Perché queste donne non sanno cosa significhi rispettarsi, amarsi loro per prime, e finchè non inizieranno a farlo da sole non potranno ricevere altro che ciò che già hanno...


12 commenti:

  1. Risposte
    1. e forse generalizzo troppo, ma mi sa che la donna italiana e' messa particolarmente male, visto che ora oltre a tutte le cose in casa deve pure lavorare. Io di donne che lavorano e hanno famiglia e poi la sera stirano la maglia del calcetto al marito ho sentito parlare solo in Italia, per esempio. che poi, anche se non avessero figli...ma che se la stirasse lui, la sua maglia del calcetto, nooo? vabbe, tu facevi un ragionamento piu' profondo ;-)

      Elimina
    2. ahahha! anche la maglia del calcetto ha il suo perché... ma perchè, si stira?!

      Elimina
    3. Ma infatti, non si stira, per quelli quando ho sentito sta cosa sono rimasta basita su vari livelli :D

      Elimina
  2. Risposte
    1. Azz...oggi mamma Rachele morde!!
      Anzi: donna Rachele.
      Comunque condivido il concetto: basta donne zerbino e basta padri padroni!

      Elimina
    2. Mi ha fatto venire il nervoso una donna che si lamentava proprio stamattina, e alla fine... ha dato ragione al marito!

      Elimina
  3. Perfettamente d'accordo con te... Non a quei livelli, ma mia madre in casa è quella che lavora per mantenere la famiglia e fa anche la casalinga... Mentre mio padre non lavora... Lui, oltre a preparare qualcosa di veloce da mangiare il giovedì, non fa altro. Anzi, comanda a bacchetta sia lei, sia me...
    Odio questa situazione, da sempre... Ma se non è lei a salvarsi, io posso urlare chissà quanto, ma non cambierò nulla...
    La mia vita sarà diversa però, tra qualche mese...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho letto! congratulazioni!!!! :D

      Elimina
  4. Condivido in pieno. La cosa sconfortante è vedere che anche degli uomini più giovani sono molto tentati da questo pessimo standard che si vede un pò dovunque....
    tirare su delle figlie femmine è sempre più complicato anche per quello.

    RispondiElimina
  5. Assolutissimamente d'accordo! Totalmente! Brava Rachele!
    Infatti sto cercando con tutta me stessa di tirar su due maschi diversi da così. Ci riuscirò? Mah. Per ora non è che il risultato sia eclatante!

    RispondiElimina
  6. L'amore è prima di tutto rispetto.
    Rispetto è capire che anche il lavoro in casa è "lavoro".
    Rispetto è capire che anche portare un bambino in pancia è un "lavoro", tant'è che esiste la maternità pagata.
    Rispetto è anche non spendere i soldi in cose inutili, eh. O almeno non spenderne più del partner (ma se lui ha l'abbonamento alle partite del Borussia Casalpusterlengo lei può comprare la borsa di Luigi Vittone).
    Ma soprattutto rispetto è non pretendere più di quanto si dà, accontentarsi di ciò che riesce a fare il partner, e se vuoi di più te lo fai da solo (tipo: vuoi antipasto primo secondo e dolce? fai tu l'antipasto e il secondo, io faccio il primo e il dolce; e non dimenticare di lavare i piatti alla fine).

    My two cents da Marte.

    RispondiElimina