mercoledì 10 aprile 2013

E poi?

Cosa faranno se Brontolo non trova una casa per raggiungerlo presto?
E come sarà la nuova casa?
Come saranno i vicini?
Come sarà chiamare "casa" un posto così lontano?
Come sarà per i bambini l'impatto con una lingua incomprensibile?
Come sarà vivere in un posto dove piove tutti i giorni, anche in quelli di sole?
Come sarà essere guardata come un'emigrante, e a volte appena tollerata?
Come sarà svuotare la tua dolce casa, e sapere che da domani qualcuno starà a mollo nella tua vasca da bagno?
Come sarà non avere più i soliti visi attorno, che rendono la quotidianità così rassicurante?
E come sarà allontanarsi per l'ennesima volta dagli amici più cari?

Mamma ha i pensieri costellati di piccole domande (l'ignoto ha un suo fascino perverso), ma è ancora tranquilla.
Brontolo parte fra quattro giorni e non hanno ancora preparato nemmeno una valigia.

39 commenti:

  1. Ma sarete voi quattro, insieme. Credo sia questo che conta. In bocca al lupo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è quello che c'è prima dell'essere insieme... intanto parte lui, noi solo quando troviamo casa

      Elimina
  2. quindi la scelta del tutti insieme prende corpo?
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento ancora no. quando sarà lì inizierà a cercare casa, e spero che per giugno si trovi qualcosa. CREPI!

      Elimina
  3. Ra sara' la volta che ci conosceremo di persona, io vengo a trovarti in terra germanica! E vedrai che scoprirai un mondo organizzato pulito e soprattutto darai ai tuoi figli una seconda lingua. Ma io cosa ci faccio qui??? Ma sai che bello avere un progetto cosi? Tutto da realizzare?! Lasciati indietro il passato e guarda avanti! Su che la grinta non ti manca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii!! E se mi dici in quale città abiti di preciso quando partiamo ti avviso così magari ci fermiamo a farvi un salutino lungo la strada!

      Elimina
  4. Vi siete concessi una bella possibilità di cambiare la vostra vita. Pensa solo a questo.
    Certo che l'ignoto fa paura ma siete insieme e state percorrendo una strada che porta verso il meglio. Testa alta e schiena dritta e fai vedere a questi "germanici" di che "pasta" sono fatti gli italiani! Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      E' che quando devi decidere pensi alle cose che dici tu, che sono le cose importanti. Poi quando sei quasi arrivato al momento di partire ti vengono in mente le altre cose, quelle di poco conto, che però ci sono!

      Elimina
  5. e se scoprirete che vi piace un sacco e che ve la caverete alla grande?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento mi basterebbe trovare una casa! e poi ci piacerà un sacco e ce la caveremo alla grande!!!!! ;)

      Elimina
  6. E poi? lo scoprirete solo vivendolo .... in bocca al lupo o nel didietro della balena ...come vuoi tu ...scelta coraggiosa, da vera leonessa ...io sono una timida pecorella ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo e speriamo che quell'altra sia stitica invece ;)

      Elimina
  7. ...e poi....intanto avete fatto una scelta ponderata e avete un bel coraggio a intraprendere una strada nuova, questo vi unirà di più come coppia e di conseguenza come famiglia, coi vostri cuccioli.
    Forza, andrà tutto bene! Con il tuo spirito frizzante e la tua intelligente ironia sorprenderai e coinvolgerai (o Sconvolgerai!!!) quei tedeschi più di quanto immagini e ti ameranno di certo!
    Un bacio, cara Rachele.

    RispondiElimina
  8. Drammatico!
    Tutte le cose che hai scritto mi fanno paura....Sono tutte cose che potrei dover dire anche io un giorno o l'altro(per il lavoro di mio marito che è militare)....Solo che io non sono assolutamente propensa a lasciare la mia casa...la mia terra...mia mamma...tutte le mie carissime amiche..il mio mare..il mio sole
    No...non penso che lo farei e so che se lo facessi passerei il resto della mia vita in depressione....Tu sei stata coraggiosa a prendere questa decisione....molto coraggiosa...
    Stima infinita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Drammatico mi ha fatto troppo ridere!!!! :DDDD
      Non sapevo tuo marito fosse militare, ma fin'ora non vi siete mai trasferiti?
      io ho già lasciato la mia casa, la mia terra, la mia mamma, il mio mare e il mio sole tanti anni fa... stavolta lascio solo la "mia" Milano!

      Elimina
    2. Rachele...ribadisco...Drammatico! Io la vedo abbastanza male l'idea del trasferimento e non riesco a capire come facciano milioni di persone a fare la valigia per trasferirsi senza batter ciglio...cioè non so come si possa fare così facilmente.
      Fin'ora non è mai capitato perchè lui lavora in ufficio e l'idea del trasferimento non è mai stata sfiorata....Ma.. da circa due anni ...molti suoi colleghi sono già stati spostati di base....Sono terrorizzata!!!!
      Da che regioni provieni?

      Elimina
  9. E come sarà lasciare quella fantastica città che è Milano?! ;D
    Finalmente te ne liberi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto fra noi... sarei andata anche a Dubai.... ;)

      Elimina
  10. Sara' entusiasmante e eccitante e vi paiacera' un sacco, perche' siete delle personcine intelligenti e curiose e col senso dell'ironia, si capisce da quello che scrivi.
    Detto questo...pure DH parte tra poco e non ho idea di come sara' stare sola con Picca, pero' in generale mi sa che sara' una figata uauauauauau ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi che c'è il sole mi viene da pensarla come te: uauuuuuuuuuu!!!!

      Elimina
  11. Siccome ho le rotelle fuori posto...io sarei elettrizzata di andare incontro all'ignoto, di trovarmi con vicini sconosciuti, in una terra piovigginosa ma straniera, tutta da scoprire, di cercare di indovinare a caso quello che mi sta dicendo il tedesco che mi guarda un po' stranito... bello... Poi, scusa, anche tu userai la vasca da bagno che forse è stata di qualcun altro... Ra, perdonami...dimenticavo che tu sei una donna normale. Ti sono vicina, cara. Non capisco ma ti sono vicina ;-). Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono come te. Uguale, ma capisco ra

      Elimina
  12. Sarà bellissimo. Ci credo sul serio.

    RispondiElimina
  13. Sarà un'esperienza unica... che apprezzerai tantissimo quando l'avrete cominciata. Tuttavia le paranoie di routine sono normali. L'importante è non perdere la carica. In bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che c'è questa incognita della casa che mi mette l'ansia. Per il resto sono serena!

      Elimina
  14. Ti piacerà e andrà benissimo. Sei in Europa, in paese aperto e democratico. Libero, ma libero sul serio. Diventerete ancora più famiglia e se proprio sei in crisi con un volo breve e magari low cost tornerai a casa. I tuoi figli faranno una gran bella esperienza, ottima scuole e tu...bè tu forse troverai il tempo per fare quello che ti piace davvero. Il mio consiglio è do smetterla con i se. Pensare che parti per una vacanza, che con il sorriso si aprono tutte le porte e se anche non si aprono bussa bussa. Chiedi. Cerca chi ti somiglia, c'è di sicuro e anche chi non ti somiglia può essere interessante. Te lo dico per esperienza. io ( noi) abbiamo mollato tutto e siamo finiti in paese islamico e ce la stiamo cavando.
    Andrà benissimo e di qs tempi "benedette esperienze estere"!!.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mamma lontanissima! Sto provando a immaginare le cose come se fossero già andate per il verso giusto, come consigliavate in un post!
      Adesso mi aspetto di trovare una casa di 200 metri con giardino, terrazza, idromassaggio e tanto tanto luminosa. ;)

      Elimina
    2. Brava VISUALIZZA...VISUALIZZA...
      Funziona ! Il marito poco fa mi ha detto che se c'è un posto dove vorrebbe andare a lavorare è Francoforte (lì c'è una società che a lui interessa).
      Io dopo qs estate magari (dico magari) ricomincio con gli esercizi.

      Elimina
    3. Allora se verrete mai a Francoforte saremo quasi vicini di casa!!!!!!!

      Elimina
  15. Ci sono giorni di domande, di dubbi, di malinconia, ma c'è anche un futuro da scoprire e mille opportunità da abbracciare.
    Vedrai che sarà fattibile, non facile, ma fattibile, e poi sarai orgogliosissima di voi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ci sono giorni di malinconia e paranoie, e in questo periodo io ne sono ricchissima!

      Elimina
  16. La casa solo in Italia non si trova, fortunati i tuoi bimbi avranno un orizzonte larghissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo! Penso sempre come potranno reagire a questo cambiamento, e spero davvero che ci siano solo tanti vantaggi!

      Elimina