mercoledì 24 aprile 2013

Al parco

A vederlo così sembrava proprio un cartone animato, e Mamma ha pensato di fondare il movimento per la liberazione dei bimbi giapponesi dagli stereotipi.
Ma in realtà non era uno stereotipo, era proprio un cartone: giaccone giallo, maglia rossa, zainetto blu, scarponcini imitazione-Timberland e del pantaloni... oh dei pantaloni che non dimentichi più: felpati beige, con una toppa formato gigante attaccata al sedere.
Un po' come quando vai sullo ski-lift e ti metti la rotella sul fondoschiena, solo che lui la rotella ce l'aveva attaccata ai pantaloni, e aveva la faccia nientepopodimenoche di un orsacchiotto di peluche.
Un gigantesco faccione di orsetto appiccicato al sedere di un giapponese di tre anni che andava in giro sotto uno zaino gonfio gonfio, che chissà poi cosa conteneva.
"Ora lo picchia", ha tremato Mamma quando Macco gli si è avvicinato al parco giochi.
"Lo picchia e lo butta giù dal labirinto..." ha valutato in quel frangente, e si è avvicinata giusto in tempo per vedere il suo biondino che abbracciava festoso quel buffissimo pupo appena uscito dai fumetti.
"Per stavolta è andata bene", ha sospirato lei.

Ma i brambilli erano in buona, su di giri per le novità presenti tutte insieme in quel parco delle meraviglie: lo scivolo c'era, ma per raggiungerlo bisognava scalare il castello in muratura con blocchi di pietra a dimensioni reali, reti metalliche per arrampicarsi e scalette di legno per gridare avanti miei prodi.
E un gioco di corde e funi per imparare a fare gli equilibristi, anelli per imparare l'atletica, ragnatele di reti alte fino a sei metri dal suolo per imparare a vincere le vertigini (o in caso di caduta, probabilmente, a volare), un cantiere in miniatura con carrucole per portar su la sabbia e tubi per convogliarla dove si vuole "edificare".
E il labirinto dell'acqua, senza acqua per fortuna, su cui camminare lungo ogni diramazione per imparare l'equilibrio.
"Ma guarda, ci sono ancora i cavallini!" ha esclamato Mamma osservando gli stessi cavalli a molla di tre anni prima.
"Perchè mamma, è strano?" Solo Dede le ha fatto capire la stranezza del suo stupore, lui che non è avvezzo alla breve durata dei giochi per via della sua breve memoria.

Tempo tre minuti e il piccolo era già rotoloni nella sabbia, con Mamma che passava mentalmente in rassegna il guardaroba residuo. Sarà divertente per i bimbi giocare fra la sabbia, ma per chi lava è senz'altro meglio il pulitissimo pavimento molleggiato dei parchi di Milano.
Tempo trenta minuti, e anche il grande lo seguiva a ruota, abbandonando la sua naturale repulsione allo sporco.

Dopo ore di duro lavoro, i tre sono tornati a casa. Non sono ancora pervenuti dati certi su chi fosse più stanco.
Si pensa che quella più alta del trio abbia sfiorato vette di fatica inenarrabili, ma probabilmente soltanto a causa del mal di denti, che dal lontano febbraio ancora non le ha dato mai tregua.

22 commenti:

  1. Parco giochi fantastico, ma abbasso il mal di denti!

    RispondiElimina
  2. E' vero, la prima cosa che si controlla quando si arriva in un posto nuovo coi bambini è l'esistenza di un parco giochi. E questo mi sembra fantastico!
    Due domande, se posso: In che zona della Germania siete? Ma Dede si ricorda qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dede non ricorda nulla, aveva 2 anni e mezzo quando siamo tornati a Milano...
      La città si chiama Karlsruhe, è vicina a Stoccarda, in effetti non l'ho mai scritto! Domani rimedio :)

      Elimina
    2. Potresti fare un reportage per playgroundaroundthecorner.com

      Elimina
    3. uuuuuh Karlsruhe, ficoooo. C'e' un museo di arte e new media bellissimo, lo ZKM. Forse per bambini un po' piu' grandi, ma magari si divertono pure i tuoi pupi, io mi ero divertita tanto (avevo 23 anni e stavo facendo la tesi..)

      Elimina
    4. ...e poi ci sono anche le terme a circa 100 Km da li, bello bello!

      Elimina
    5. Robin, buona idea! :)
      Sfolli ci sei stata? che bello!! per il momento ci siamo limitati al museo di storia naturale che ha un acquario gigante e lo zoo... forse allo ZKM loro si divertirebbero pure. Un po' meno noi e l'altra gente che avrebbe la ventura di incrociarli! ;)
      Ci sono anche le terme a Baden Baden, a 20 km!!! andremo anche li!

      Elimina
    6. aaha certo Baden Baden non e' poi cosi lontano....eh io non ci sono mai stata, ma mi dicono che sono bellissime!

      Elimina
  3. Sono andata immediatamente a vedere su google....La mia era una curiosità da soddisfare subito!! E' una città abbastanza grande? dalla videata dal satellite non riesco a definirla! Mi sembra ben ordinata con i vari quartieri e rioni tutti simmetrici....e c'è un sacco di verde!!!! :-)
    Non avevo capito, o comunque non sapevo, che ci avevi già abitato!!!
    Per quanto tempo hai vissuto lì? e come mai ve n'eravate andati? Bacione..ps la prossima volta esci con macchina fotografica al seguito e se rivedi il "manga" scatta subito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha sui 300.000 abitanti, è grande ma dai ritmi rilassati e vivibilissima! ci abbiamo vissuto circa un anno a cavallo del parto di Marco, poi siamo tornati quando lui aveva 6 mesi perchè mio marito aveva avuto una offerta di lavoro al politecnico.
      Ora ha ricevuto una nuova offerta da qui e... non c'è stato dubbio!!!

      p.s.
      volevo fare la foto ma la madre mi guardava... :(

      Elimina
  4. Ihihih :-) in tutto questo quadretto simpatico e allegro di giochi e stupore, però mi spiace per il tuo mal di denti :-(
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono dolente, preoccupata e ho pure paura! :)

      Elimina
  5. Che super parco giochi!! Il mio normalmente si rotola nell'erba, e noi laviamo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che qui ci sono le zecche. Meglio se loro sull'erba non ci si rotolano... laviamo, laviamo!

      Elimina
  6. Mal di denti da febbraio ??? Nooo!! io voto per la piu' alta (piu' stanca)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono andata già 2 volte a farmi vedere. dicono che è il dente del giudizio da togliere. Boh, a me fa male da un'altra parte! quando torno lo toglierò..

      Elimina
  7. ma che parco meraviglioso..!! hai qualche immagine? questa è la mia iniziativa http://playgroundaroundthecorner.com/2013/04/09/welcome-to-my-playground/
    se ti va di partecipare volentierissimo!! anche se sei in Germania.. può essere anche utile vedere le differenze tra le aree gioco presenti in Italia e in altri paesi.. e io poi riprenderei il tuo post sul mio blog..
    sarei proprio curiosa di vedere questo parco!! grazie e a presto!

    RispondiElimina
  8. che meraviglia di parco!!! si vede proprio che avete lasciato l'Italia....aspettiamo con ansia i tuoi prossimi post e magari qualche foto!!
    un bacio Francy

    RispondiElimina
  9. ma quindi vivi a Karlsruhe? stiamo pensando di trasferirci, io, i miei due uragani e il mio nuovo compagno... lui ci ha vissuto quando era bambino e ci vuole portare là... ma io ho una fifa matta!!! non parlo tedesco e... i miei piccoletti con la scuola?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! si, ci siamo trasferiti qui la prima volta 4 anni fa, e di nuovo quest'anno in aprile. è un posto stupendo! Scrivimi in privato se vuoi! racheleracconta@yahoo.it

      Elimina