lunedì 10 settembre 2012

Ipocondria e bestiole

"Pronto? Ciao Brontolo, come va a Milano?"
...
"Noi stiamo bene, siamo al parco del prete a giocare con Desi, l'amichetta di Dede. Tutto bene eccetto per un bambino che era qui... come dire, un po' selvaggio"
...
"Erano sulla scaletta dello scivolo, e per passare davanti a tutti ha dato un morso a Dede sulla schiena. Adesso ha un lividone pesto, povera stella"
...
"No, la madre si è anche scusata, non potevo dare un calcio in bocca al bambino, anche se in effetti la tentazione è stata grande..."
...
"Bè, dopo ha azzannato pure la Desi, sempre lui. Stavolta la madre ha detto che non era colpa sua, che è il bambino a mordere e lei non sa proprio cosa farci. In fondo è solo la madre, educarlo sarebbe chiedere troppo"
...
"No Dede sta bene adesso. Ha solo un bel livido nero."
...
"Ma no, stai tranquillo, non è niente di grave!"
...
"Brontolo... ehi, Brontolo, ti ho detto che è solo un morsetto!"
...
...
...

"Ehm... no.
Tesoro, sarà anche vero che quel bimbo è un po' una bestia ma credo proprio che no.
L'antitetanica non serve, stai pure tranquillo: l'antitetanica no!"


P.S.
Conversazione realmente avvenuta fra Mamma e Brontolo.
Domanda realmente effettuata da Brontolo, con il reale intento di portare il figlio a vaccinarsi contro il morso di un bambino.

4 commenti:

  1. Forse l'antirabbica però... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, non dirglielo per favore senò mi tempesta di telefonate!!

      Elimina
  2. Sì, per gli uomini è una tragedia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per lui in particolare è una tragedia da rischio mortale....

      Elimina