lunedì 13 maggio 2013

Stralci di sole

E' il loro primo sabato da soli.
Lasciata dal papà, di stanza in Germania a tempo pieno, lasciata da zii e cugini che avevano di meglio da fare che infilarsi nella pestilenziale aria milanese, una piccola famiglia in formato ridotto si gode comunque il fine settimana, e torna da una bella festa di compleanno rotolando con i rispettivi monopattini sul marciapiede.
E' l'ora che precede la sera, quando il sole sorride e ti lascia godere del tepore della primavera inoltrata, quando le nuvole si illuminano in cielo come enormi lampadari di luce, quando i colori sono così carichi e saturi che se fossi un pittore è proprio così che disegneresti il mondo.
E' l'ora che precede la sera, l'aria è dolce e una piccola famiglia in formato ridotto si lancia ridendo in monopattino verso le nuvole all'orizzonte.

Mamma è davanti, e intona il richiamo di mamma anatra, starnazzando quaquara qua qua sulle note di "Sul bel Danubio Blu".
I piccoli rispondono un paio di qua qua a testa, e lei si dà un'altra spinta col piede, certa che la stanno seguendo divertiti dal gioco.

Una volta a casa Mamma ritira i panni, i peluche e le lenzuola dei bucati già asciutti, e taglia le margheritone appassite per fare spazio a quelle nuove.
Il timo sta iniziando a fiorire, lei lo accarezza orgogliosa e una farfalla bianca, nascosta fra i rametti, vola via.
Dentro casa i piccoli giocano, imitando con le loro vocine acute una favola che lei ha inventato per loro qualche tempo fa.
Gli uccellini cinguettano nel silenzio della sera.

Come può essere meglio di così?

18 commenti:

  1. sono bellissime le descrizioni che fai! ma avevi anche tu il monopattino?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si!!! L'ho preso anche per me perchè così non gli devo correre dietro e mi diverto anch'io!

      Elimina
    2. Che bella ideaaa!!!

      Elimina
  2. Hai dipinto un quadro fantastico mi sembra di poter vedere tutto quello che hai scritto. Niente potrebbe essere meglio. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Sono stati in effetti dei momenti fantastici!

      Elimina
  3. Che meraviglia e poi vuoi mettere? Riuscire a camminare con il monopattino sui marciapiedi di milano senza schiacciare nemmeno una cacca??!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, quello non succede sempre il verità! i bimbi ne hanno prese diverse in questi mesi, ahahah!

      Elimina
  4. Ho letto e mi è venuta voglia di "natura" (vivendo in centro città sai com'è...). Grazie delle sensazioni-regalo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vivo in centro città, ma SO BENE com'è... sigh! :)

      Elimina
  5. È bellissima l'atmosfera che descrivi, ti dà la giusta carica per affrontare la settimana:-)
    Anch'io ho il timo fiorito sul balcone, ha un profumo meraviglioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio a dire la verità è fiorito solo su un rametto... :(

      Elimina
  6. Vogliamo parlare del cielo limpido di oggi e del clima secco da mare?! Fosse così tutta l'estate! ;)

    RispondiElimina
  7. L'ora che precede la sera e' da sempre la mia preferita: non piu' giorno, non ancora sera, si sta sospesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In primavera-estate anche a me piace! In inverno invece mi mette malinconia...

      Elimina
  8. che immagine bellissima!!! anche io adoro occuparmi dei miei fiori nel nostro micro-terrazzino;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tempo io li avevo belli! ormai ho un terrazzino schifido...

      Elimina
  9. Rachele i tuoi post sono talmente descrittivi che riesci a catapultarci dentro le persone. Bellissimo. I fiori rendono tutto più bello vero?

    RispondiElimina