martedì 16 ottobre 2012

In crisi esistenziale

Mamma di recente è entrata in modalità "crisi esistenziale".
Fra le scriteriate cose folli che non si sarebbe mai sognata di fare, c'è aver parcheggiato la bicicletta da giorni e fare un uso sconsiderato dell'automobile. Va in auto anche a prendere Macco all'asilo, e quando non trova parcheggio arriva a lasciare la macchina nel primo luogo che le capita, con le famose quattro frecce che a Milano significano "faccio quello che mi pare tanto torno subito".

Sta inoltre facendo razzia di Kinder Brioss, e ha addirittura comprato il pollo al supermercato.
Se vi dico che ha comprato perfino il salame, ho detto tutto.

Mamma in crisi significa che arrivano le 19 e non ha la più pallida idea di cosa cucinare. E si è recentemente avveduta che non è affatto facile improvvisare, con quegli stomaci senza fondo che si ritrova per congiunti.

Crisi esistenziale significa sperare che il pomeriggio piova, così da non dover portare i bambini a spasso e magari preparare una teglia di biscotti.

Mamma in crisi dice "lo faccio domani" per qualsiasi cosa le venga in mente, anche la pipì. Ma poi si accorge che, nonostante il proposito, è riuscita a completare opere che erano rimaste in sospeso da mesi.

Assorta in pensieri sui destini del mondo, si toglie la fede la sera e la posa nella specchiera, e la mattina dopo non la trova più.
E non la troverebbe mai più, se non fosse che ha avuto la fortuna di dormire soltanto 5 ore, e la fede non ha avuto tempo di sprofondare completamente nella crema per il viso in cui l'aveva sofficemente riposta, senza accorgersene.

Da quando ha iniziato la dieta anti nichel, Mamma non si riconosce più: le hanno minato tutti i punti saldi del suo pseudo-veganesimo, e non sa più da che parte voltarsi. E' per questo che sdrammatizza, mangiando formaggi e Big Babol, merendine come pranzo e banane a merenda, e usa i figli per sfornare biscotti, visto che lo zucchero pare essere una delle rare cose concesse.
Ma Mamma non la sopporta proprio più, e da domani tornerà ai suoi dolci senza zucchero-uova-burro, alle sue belle verdure di stagione e alle zuppe di legumi che adora.

Da domani però, perchè al momento sta festeggiando la fine della dieta mangiando un ciambellone dalle dimensioni vertiginose che ha trovato su internet, e che ha preparato in un pomeriggio di pioggia con i figli.

13 commenti:

  1. è inutile siamo quel che mangiamo... secondo me a te il nichel fa bene! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah! si, può essere!
      comunque anche essere un morbido Kinder avrebbe il suo perché!

      Elimina
  2. Ascolta il tuo corpo, ti spiega benissimo cosa gli serve. :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, e in alcuni casi i messaggi sono chiarissimi. E' che purtroppo ci hanno abituato ad ignorarli, riempiendoci la testa di scemenze!

      Elimina
  3. La modalità "crisi esistenziale" è la costante della mia vita :-). Io direi...sii serena e fa quel che ti senti di fare. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono una in perenne crisi esistenziale! E' consolante apprendere di non essere la sola, potremmo formare un club"quelle della crisi": ra un consiglio: lasciare stare le merendine confezionate e vai di pane burro e marmellata! Baci

      Elimina
    2. Ros, accolgo il consiglio dell'esperta allora! ;)

      Kike, se pensi che non le avevo mai comprate prima e ora ne ho la dispensa piena... qualcuno dovrà pur fare spazio agli alimenti "sani", no? lo faccio solo per liberare posto!

      Elimina
    3. Trovo la proposta di Kike deliziosa. Immagino che riunioni a base di pane, burro e marmellata! Io comunque ci sto...corro a preparare lo statuto :-). Buona serata ragazze!!

      Elimina
  4. Magari trovi anche il modo di far convivere le due te stessa, con o senza nichel...
    Secondo me sarebbe la strada migliore.
    P.S. Buonissime le Kinder Brioss!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la via di mezzo è quella che sceglierò, concedendomi soltanto un tipo di alimento con il nichel al giorno.
      Dovrebbe essere tutto più facile così!

      Elimina
  5. vengo a mangiare il ciambellone insieme a te e festeggiamo la fine della dieta! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! Ti aspetto cara mammamanager! festeggiamo

      Elimina
  6. Ah quindi io sono in crisi esistenziale da sempre? :D
    Eheheh

    Evviva la fine della dietaaaa!!!

    RispondiElimina