lunedì 5 novembre 2012

Cronaca di un ponte annunciato

In questo lungo ponte i brambilla sono rimasti nella ridente città di Milano.
Volevano passare qualche giorno in montagna, ma in previsione del loro arrivo è stata allertata addirittura la protezione civile; i quattro hanno avuto compassione per quei poveretti e dunque hanno desistito. In montagna non ha più nemmeno piovuto.
Erano stati tentati da Villa Delirio, ma poi l'idea del viaggio, del delirio annesso concentrato in due giorni, e del lungo rientro nel pieno del traffico li ha rapidamente disincentivati.
Erano stati invitati in Toscana, ma pure lì le previsioni erano di brutto tempo, e visto il cattivo stato di salute di Mamma, hanno deciso di rimanere a Milano.
Tanto grigio per grigio...
E così Mamma ha sentenziato: che Milano sia, ma faremo finta di essere in vacanza.

Così sabato i brambilla si sono recati al parco acquatico al coperto.
Detta così sembra pure facile, perchè tutto quello che ha preceduto l'uscita di casa (avvenuta alle ore 11.00) e che si è consumato ai piedi di un wàttele che non aspettava altro che Macco, ma che ha atteso invano, è stato volutamente taciuto.

Se in quella bolla di umidità qualcuno avesse visto un bambino con le mutandine a righe e i calzetti ai piedi, e un altro con dei pantaloncini a fiori e le ciabattine taglia 6 mesi, visto che la loro madre ha lasciato tutto l'occorrente per la piscina nella città del mare,
se qualcuno avesse sentito un bimbo gridare come un'aquila e grattarsi la testa come se avesse del fuoco per aver respirato un poco di acqua clorata,
se avesse sentito lo stesso bambino piangere per un bernoccolo gigante dovuto agli esiti di una corsa scalzo ai piedi delle piscine, o l'altoparlante chiedere di un certo Brontolo perchè la propria moglie, dopo averlo aspettato oltre venti minuti ai piedi di uno scivolo che aveva fatto da solo, ha pensato si fosse dato alla macchia,
se qualcuno avesse visto una manina accanita nel cercare di tirare fuori qualcosa di pornografico dal costume della disperata madre,
o se qualcuno avesse intercettato fra uno scivolo e l'altro una domanda estemporanea del tipo "Ma mamma, è vero che gli struzzi sanno volare, ma mica troppo bene vero mamma?"

allora, cari miei, evviva!
Avete proprio incontrato la brambillesca truppa al gran completo.

24 commenti:

  1. Pensa che qui da noi, quando è' grigio ti tocca rimanere per forza dentro casa...di posti così nemmeno l'ombra!!!!! Neanche una misera ludoteca!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, qualche vantaggio dovrà pur esserci a vivere a Milano!

      Elimina
  2. qual è il parco-acquatico al coperto? mi dai qualche info...anche noi nelle giornate cupe cerchiamo alternative! grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si chiama Acqua World, è a Concorezzo (prov. di Monza).
      E' sempre aperto ed è strutturato proprio per le famiglie, con bambini anche piccoli

      Elimina
    2. Mi segno l'indirizzo, grazie ra! Ps ma vi siete divertiti, no? ;-)

      Elimina
    3. Mi segno l'indirizzo, grazie ra! Ps ma vi siete divertiti, no? ;-)

      Elimina
    4. Si, ci siamo divertiti! Loro da pazzi, ovviamente non volevano più venire via... se poi uno riesce ad organizzarsi e fare qualche scivolata nella zona degli adulti, allora diventerebbe ancora meglio!

      Elimina
  3. per noi IKEA (senza prole) e centro commerciale (con prole e baby sitter). Tutto sommato ci è andata bene!
    Invidia, comunque, per il parco acquatico al coperto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'Ikea c'è quel magnifico baby club all'ingresso che aspettiamo soltanto che Macco raggiunga l'età e l'altezza... e girare senza bimbi deve essere bellissimo!
      Che fantastica cosa la baby sitter!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Con la giornata piovosa che c'era fuori non ce la fai proprio a pensare all'estate... ma è stata una giornata diversa, gradita a tutti!

      Elimina
  5. anche noi siamo rimasti in città, causa lavoro del maritino, dove il tempo è stato clemente ed è stato bello mescolarsi tra i numerosissimi turisti che imperversano in questi giorni di ponte!;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, per chi vive a Roma rimanere "in città" è comunque sempre una gita turistica!

      Elimina
  6. No, che figata di domenica! Noi ci siamo chiusi in casa, lasciando fuori il grigio, ci siamo spalmati sul divano e poi ci siamo dati alla cucina.

    mica tanto schifo come domenica, per carità, ma vuoi mettere con la tua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la precisione, agli scivoli siamo stati sabato, domenica pioveva e siamo stati a casa tutto il giorno pure noi, abbiamo fatto il didò e giocato tutto il giorno!
      ... ti consola un po'? ;)

      Elimina
    2. allora sì, sono meno invidiosa!

      :)

      Elimina
  7. Allora vi siete divertiti, daiiiiii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro da morire, noi ovviamente non è che ci siamo potuti lanciare dal kamikaze e ci è dispiaciuto un po'... però è stato bello! e alla fine avevamo tutti le branchie, ehehhe!

      Elimina
  8. Ahahah, immagino mamma Brambilla che tenta di arginare l'attacco della infante manina pervertita ;-). Siete uno spasso :-))))))! Bacio cara e buona settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La manina pervertita è bellissimo!!!! l'hai proprio dipinta!
      Buona settimana a te, baci!

      Elimina
  9. Peccato non aver incontrato la famiglia brambilla! La chiamata del Brontolo all'autoparlante sarebbe stata fantastica! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A onor del vero l'ho fatto chiamare perchè mi ero pure spaventata!
      Lui era senza occhiali e ho detto "Ecco, si è buttato giù dal parapetto anzichè dallo scivolo..."

      Elimina
  10. Bellissimo...miei figli si svenerebbero! Stanno già contando i giorni che mancano all'estate prossima per poter tornare in un parco acquatico, figurati!
    Qui da noi: pranzo al cinese sabato e pranzo da mia mà domenica...Bambini felicissimi...io distrutta...ed un regalo di 500gr ripresi! Grrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  11. Dai, mezzo kg non conta niente, io lo metto su ogni volta che mangio il minestrone! :)
    poi il giorno dopo torno uguale!

    RispondiElimina