venerdì 18 gennaio 2013

Quattro vite a confronto

Dopo una mattinata intensa di trapanazioni al molare, Mamma si è consolata dallo sconforto post-dentistico con un pranzo insieme alle amiche.
Due erano in "pausa pranzo", le altre due soltanto "a pranzo".

Una racconta: "Ragazze! forse ho trovato un nuovo lavoro!"
"Ma dai! di già?! ma cerchi da nemmeno due settimane! è fantastico!"
"Si", prosegue lei,"mi hanno proposto di fare quello che facevo prima, con la differenza che qui avrei un gruppo tutto mio, e dovrei metterlo in piedi proprio io!"
E bla bla bla...

Un'altra, appena arriva il suo turno spara: "Invece io credo proprio che questo sarà l'anno del fatidico si! A Natale ho avuto l'anello!"
"Ma dai! ma è fantastico! un bel matrimonio è proprio quello che ci mancava! sei emozionata?"
"Oh, si: non faccio altro che pensare al viaggio di nozze!"
E bla bla bla...

La terza, tranquilla, beata, sorridente confessa "Io invece sono alla quindicesima settimana, ed è una bimba!"
"Ma nooooo! Evviva! Evvivissima è fantasticissimo!"
"Si, e l'ho anche sentita già muoversi. Tutte quelle bollicine mi hanno fatta squagliare..."
E ancora bla bla bla....

"E ora tocca a te", le hanno detto. "Che ci racconti? Stanno bene i bambini?"
"Oh si, grazie, hanno avuto la gastroenterite ma adesso va tutto bene"
"..."
"Ehm... Ora sono all'asilo..."

Coraggio, ammettiamolo: la vita di noi mamme, per il mondo senza figli, non è proprio tutta questa cosa eccitante e da brivido che vogliamo far sembrare...

25 commenti:

  1. Risposte
    1. :))

      P.S.
      Non riesco a commentare da te, anche se dovrei potere, giusto? controlla! ;)

      Elimina
  2. perchè loro non sanno che significa FINE della gastroenterite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... e non sanno nemmeno cosa significhi che sono all'asilo! ahahah! :)))
      (oddio che madre snaturata che sono...)

      Elimina
  3. Bellissimo! apetta che la bimba nella pancia sia nata, e poi vedrai che la solidarietà aumenta!
    Comunque tante belle notizie per cominciare l'anno. Positivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, si, è stato un incontro ricco di bellissime notizie! ogni tanto ci vuole :)

      Elimina
  4. Hai ragione, è come se ci fosse una netta divisione di interessi e di problemi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ormai non ci si vede quasi mai...

      Elimina
  5. sembra una delle mie rare uscite con le amiche! come ti capisco.....;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)) fra qualche anno saremo noi alla riscossa!

      Elimina
  6. Ma quanto sei simpatica, Rachele!! Dagli tempo...loro stanno per fare quello che tu hai già fatto...sentile quando i tuoi figli saranno un po' più grandi mentre loro raccoglieranno il famoso vomito...ahah! Sono una serpe per solidarietà! Ahah! Baci cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si, e infatti sono felice per loro ma... non le invidio per niente!!!

      Elimina
  7. Ripetete l'uscita tra un anno...vedrai che discorsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già me li immagino! e io che penserò "ma che noiose queste neo-mamme" ;)

      Elimina
  8. Ed invece no....uscire da una gastroenterite e' molto eccitante secondo me, e non tutte lo sanno fare, con stile, come una mamma!!!! ;-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevi esserci anche tu allora, almeno qualcuno poteva apprezzare! ;)

      Elimina
  9. Magari, quando tu avrai una novità, loro non ce l'avranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà fino ad oggi le novità le ho avute principalmente io... è il loro turno adesso!

      Elimina
  10. oh sì, anche io ho avuto un pranzo (pranzo? caffé al volo) con un'amica che quando mi ha chiesto "dai, avanti, raccontami qualcosa tu!" non ho trovato di meglio che risponderle "devo farmi la tinta!"

    diciamocelo, io in questo periodo non i frequenterei granché!

    la pera

    RispondiElimina
  11. C'è un tempo per lavorare fuori casa, cè un tempo per lavorare in casa,
    C'è un tempo per il viaggio di nozze, c'è un tempo per guardare le foto del viaggio di nozze,
    C'è un tempo per fare un bambino, c'è un tempo per curarne due
    C'è un tempo per raccontare, c'è un tempo per ascoltare.
    Tutto come deve, sta andando tutto come deve. :D

    RispondiElimina
  12. Beh dai, tra un po' sarete due contro due! Anch'io spesso mi rendo conto che chi non ha figli certe cose non le capisce proprio! Succedeva anche a me quando non ne avevo! C'est la vie!

    RispondiElimina
  13. Già! Ma tu sai cosa vale la tua vita.

    RispondiElimina
  14. Apprendo che le amiche senza figli non le ho solo io... Bene bene...perche' le mie mi invidiano ma poi col cavolo che si offrono di fare le baby sitter anche solo per un paio d'ore...passano dal "oddio la mia vita come e' vuota al ho da fare mi spiace" in un baleno

    RispondiElimina
  15. Come ti capisco...pensa che io non ho neanche UNA amica con figli!!!
    L'ultima conversazione avvenuta fra noi, davanti ad una pizza, è stata:

    Amica1:"Io sto facendo i preparativi per trasferirmi a Londra"

    Amica2:"Io devo ancora scegliere una meta, intanto lavoro per mettere da parte i soldi"

    Amica3:"Io sto finendo di scrivere la tesi di laurea!"

    Io:" Io ho cambiato 18 volte il pannolino a mia figlia, oggi!"

    RispondiElimina
  16. Lo penso e dico da ormai quasi 3 anni...

    RispondiElimina