martedì 5 novembre 2013

Perle di logica

Al parco delle capre, Macco si è punto con l'ortica. Dopo qualche giorno, anche Ale si è punto la manina. E' un'ortica bisbetica, perchè cresce bassa bassa e si mimetizza fra i cespugli di foglie che i bimbi raccolgono per le caprette.
Fra i pianti, Mamma spiega agli infortunati che l'ortica punge se viene toccata, e che si formeranno delle piccole bollicine là dove si sono fatti male.
"Mamma" chiede la sera successiva Dede, ispirato da quella fase del dormiveglia che ti fa creare i sogni più bizzarri. "Nell'acqua frizz c'è l'ortica vero?"
"Che dici amore? Nell'acqua frizzante l'ortica? e perchè?"
"Ma si, pizzica e fa le bollicine... proprio come hai detto tu. Deve per forza esserci l'ortica mamma"

"Mamma, hai  mai visto un pesce balena?" chiede ancora Dede fra altre mille domande, mentre Mamma lo veste per andare all'asilo.
"Dal vivo no amore"
"Uhm, ma dal morto?"

Mamma lo sa, lo sa bene che tutti i bambini hanno delle uscite fantastiche, che però si perdono nelle pieghe dell'oblio se non vengono scritte.
E' per questo che chiedendo scusa vi fa sorbire quelle del suo, di bambino, ogni tanto.
Siete liberissime di provare a superarlo se ci riuscite.

25 commenti:

  1. giusto! io non me le segno quasi mai: errore tragico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, poi ti scordi tutto! anche se sei convinta che sia troppo bella per dimenticarla! segna, segna

      Elimina
  2. ahahahaha!!! Anche io mi scrivo tutte le fantastiche uscite della maggiore. Sono splendidi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, hanno una logica ferrea e ti sorprendono ogni volta!

      Elimina
  3. no, non riuscirei proprio superarlo, mitico!

    RispondiElimina
  4. noi abbiamo un foglio appeso al frigo per annotare al volo le chicche e gli strafalcioni migliori.
    nonostante ciò qualche perla a volte si perde, e mi mangio le mani per non essere abbastanza lesta nel trascriverle, chè poi l'oblio fa quel che dici tu.
    te ne regalo una dolce e una ironica.

    la dolce:
    Cora si sveglia.
    le chiedo "dormito bene? fatto bei sogni?"
    e lei "sì, ho sognato papà"
    "e cosa faceva papà nel tuo sogno?"
    "sognava te, mamma"

    e quella da ridere
    "...pop-corn...come il papà di bambi!!!"

    brava, segna e scrivi e divulga, che noi qui ci si diverte con le perle di tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Dolcissima quella dei sogni!!! e il papà di bambi è fortissima! :)

      Elimina
  5. :-) figurati che io ho aperto il blog inizialmente prorpio per segnarmi le sue chicche!!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, e anche tuo figlio ha delle uscite spettacolari!

      Elimina
  6. "dal morto" è troppo forte :D
    grandissimo Dede!
    non smettere di scriverci le sue perle, a me piacciono tantissimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volendo ne avrei per ogni giorno... ma scrivo solo le più buffe! :)

      Elimina
  7. ma il titolo è pArle di logica o pErle di logica???
    Cindy (rompicazzo come sempre, eh, non sono cambiata ;-) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, adesso dimmi tu: il correttore mi continua a correggere perle con parle! Grazie Ci, ho sistemato :)

      Elimina
    2. Adesso è ok ^_^
      Io le posto su Fb, x' mi fa schiantare dalle risate, la mia topolina...

      Elimina
  8. La logica loro non fa nemmeno una piega. Geniali i piccoli!

    RispondiElimina
  9. Avevo scritto un commento ma mi si e' cancellato, dicevo: sfatiamo il mito delle bambine perfettine: o volete mia figlia?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevi scritto nel post di ieri, e c'è ancora, eheheh! ;)

      Elimina
  10. brava, fai bene a segnarle, le loro fantastiche uscite! ma da morto l'hai visto? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, no, nemmeno dal morto in effetti!

      Elimina
  11. ti capisco, anch'io scrivo per ricordare e proprio qualche giorno fa ho riletto cose di quando il mio primo era piccoletto (1anno e mezzo) e sono stata contenta di avere avuto questa abitudine, perchè a volte la scrittura arricchisce il ricordo!

    RispondiElimina
  12. Bellissimo questo racconto Rachele, mi ha fatto proprio ridere!! Sono fortissimi i bimbi con la loro spontaneità. Ti ho trovata così, per caso ed ho deciso di seguirti, complimenti per il tuo blog ;)

    RispondiElimina