martedì 4 marzo 2014

Rosenmontag

E' lunedi mattina.
Mamma si sente un po' come nella pubblicità della famosa crociera, immersa in una minuscola vasca da bagno col rubinetto e gli occhi che gocciolano (e non ci sono vasche da bagno in casa sua).
Non ha fatto cose speciali in vacanza, ma già il fatto di essere in vacanza ha reso tutto speciale.

E' lunedi mattina, dunque, e ricomincia la solita solfa: Vieni a lavare la faccia! Ancora non hai finito di mangiare? Infila la maglia, presto! Non puoi uscire senza scarpe! Non strillate per le scale! Ecco, come al solito siamo in ritardo...
Mamma è in depressione post-vacanza e non sa essere molto convincente nel consolare i bambini che si ribellano all'asilo. Ma poi tutto procede, tutto va come deve, e i tre si infilano in macchina ed arrivano al cruccasilo.
Appena entrano, sono osservati da decine di occhietti allibiti.
Gli stranieri guardano gli autoctoni, gli autoctoni guardano gli stranieri, e Mamma si batte una mano sulla fronte. "Lo sapevo, lo sapevo che dovevo portarmi dietro i vostri costumi di carnevale!"
Ogni essere vivente all'interno dell'asilo, dal bebè più piccolo alla Rottermeir più odiosa, è in maschera. A parte loro tre, ovviamente.

La direttrice è un impeccabile e serissimo funghetto, con i ciuffi di spore alle caviglie e il cappello rosso a pallini. Le maestre sono ballerine, fate, Pippicalzelunghe, infermiere, principesse... e i bambini sono un incanto, un po' per i travestimenti e un po' per la loro felicità.
E' il Rosenmontag, una specie di "lunedi grasso", il culmine del periodo carnevalesco assieme al giovedì e al martedì; è stata organizzata una piccola sfilata dell'asilo fino al municipio, dove vengono distribuiti krapfen e caramelle.
Così Mamma torna a casa a prendere il vestito da panda e quello da leone, torna all'asilo a travestire i due cuccioli e per la prima volta esce senza tragedie, lasciandoli a ruggire di gusto.
In giro, ogni giovane è travestito, o quantomeno truccato, e lei si sente scialba e triste nella sua giacca antracite.
La nostalgia da vacanza svanisce in nulla.




P.S.

Oggi pomeriggio, grande festa nell'intera città, con la parata dei carri per le vie principali.
L'ufficio di Brontolo è deserto: perchè qui, il Carnevale, è una cosa seria!

20 commenti:

  1. No, no, tu eri travestita da scialba. Chi da Cappuccetto rosso, chi da spora, chi da scialba. Con domani torni nella tua abituale veste di dinosauro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! non so se mi piace di più essere travestita da scialba o essere abitualmente un dinosauro!

      Elimina
  2. allora devo aspettare la cronaca di questo pomeriggio serissimo. Passato il momento scialbo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono fatta i codini con gli elastici colorati e ho messo la sciarpa fuxia. Di più non avevo! Triste, eh? ;)

      Elimina
  3. Tu eri travestita da te un po' depressa...torna a casa a cambiarti!! E buon carnevale!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si, oggi niente depressione! e poi c'era pure un sole stupendo!

      Elimina
  4. Il travestimento da 'sono appena tornata da una settimana di ferie e quindi mi devo ripigliare' è originalissimo!
    Ben tornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh! sono avantissimo io
      E più ancora tu a capirlo! ;)

      Elimina
  5. Eh ma tu, come me del resto, eri travestita da gnorry ;-)
    Quindi oggi pomeriggio krapfen e caramelle anche per gli adulti, vero?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caramelle a fiumi... mi escono dagli occhi!!!

      Elimina
  6. E carnevale sia!

    P.S. io odio il carnevale! tra l'altro sono sempre abbastanza ridicola tutto l'anno! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non l'ho mai amato troppo.
      Ma boh... qui è tutt'altra cosa! è una vera allegria!

      Elimina
  7. ma il carnevale serio che roba è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un carnevale "serio"! :))
      Il carnevale per loro è un impegno serio, prendono ferie per andare alla sfilata, passano mesi a costruirsi i costumi, insomma, è una festa importante!

      Elimina
  8. Sarò banale ma non ce li facevo così festaioli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome! approfittano di ogni festività per festeggiare, e dal mio punto di vista è una cosa molto bella!

      Elimina
  9. Potevi dire che era uno scherzo di Carnevale. Bentornata Rachele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... a sapere come si diceva... ehehhe! ;)

      Elimina
  10. Che bello!!! Quindi tutta la città in maschera!!! Quanto vorrei anche io avere la scusa per travestirmi un po' :-))) bentornata in crucconia ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendi un costumino a Michi e prendilo uguale per te quando andate al carnevale! :D
      io non ho tutta questa voglia di travestirmi, altrimenti l'avrei fatto senza vergogna! Che t'importa? a carnevale vale!

      Elimina